Scopriamo gli AGP del Goji!

Scopriamo gli AGP del Goji!

Sono già molto note le proprietà benefiche e le caratteristiche funzionali del consumo delle bacche di Goji, dovute essenzialmente ai suoi cosiddetti Polisaccaridi “LBP” (Lycium Barbarum Polisaccharides): spaziamo dal sostegno immunitario, al contrasto antiossidante ed antinfiammatorio, alla aumentata protezione dei distretti cardio-vascolare, metabolico e neurologico.

Recentissime ricerche hanno migliorato anche la tipizzazione bio-chimica del LBP che, più che essere dei “semplici” poli-saccaridi, cioè lunghe catene di zuccheri legati fra loro come l’amido e la cellulosa, sono stati meglio identificati essere delle glico-proteine, cioè delle molecole proteiche che hanno attaccati delle “ramificazioni” zuccherine.

Ciò è molto importante perché una struttura simile spiega molto meglio le loro effettive funzioni benefiche rispetto a quella di semplici catene saccaridiche. Queste glico-proteine sono state recentemente identificate come “ArabinoGalattano-Proteine” (AGP), il che significa che la parte proteica delle molecole è coniugata con gli zuccheri arabinosio e galattosio in vari rapporti e proporzioni in modo da costituire 3 classi distinte di queste molecole (LbGp3, LbGp4, LbGp5).

Tali glico-coniugati sono simili (ma non uguali) all’Arabino-galattano ottenuto dalla corteccia del Larice che è utilizzato largamente come pre-biotico per sostenere la flora intestinale ed il benessere digestivo. Ebbene uno degli effetti “collaterali” dell’uso di Arabino-galattano di Larice è quelli di migliorare l’efficienza del sistema immunitario e le difese dell’organismo. Tale effetto può essere ritenuto dovuto all’effetto indiretto sul miglioramento della flora intestinale che, come ben sappiamo, può sostenere direttamente ed indirettamente il sistema di difese intestinale e di conseguenza quello di tutto il corpo.

Gli AGP del Goji, contenendo gruppi di Arabinosio e Galattosio possono svolgere la stessa funzione dell’Arabinogalattano di Larice con il vantaggio di avere in più una strutturazione proteica vegetale che, probabilmente, ne amplifica ed espande la funzionalità, migliorandone specificità e biodisponibilità.

In particolare gli AGP del Goji sono risultati attivi nei campi immunostimolante, antidegenerativo ed antinfiammatorio/antiossidante in una maniera molto più potente rispetto a quella di semplici polisaccaridi. La loro azione è infatti anche di stimolo diretto verso le cellule della difesa organica come linfociti e macrofagi.

La moderna ricerca sta sempre più chiarendo i fini meccanismi biologici che spiegano le peculiari e specifiche proprietà possedute unicamente dalla bacca di Goji, grande risorsa per la nostra salute, grazie proprio forse al particolare abbinamento sinergico fra LBP, Polifenoli e Vitamina C.

Drug Des Devel Ther. 2014 Dec 17; 9:33-78. eCollection 2015.

Aggiornamento basato sulle evidenze delle attività farmacologiche dei Polisaccaridi del Lycium barbarum.

Cheng J, Zhou ZW, Sheng HP, He LJ, Fan XW, He ZX, Sun T, Zhang X, Zhao RJ, Gu L, Cao C, Zhou SF.
Abstract
Le bacche di Goji sono utilizzate in Cina ed in altri paesi asiatici da ben oltre 2’000 anni come cibo e medicamento tradizionale. I Polisaccaridi del Goji (LBP) sono i componenti attivi primari delle bacche e sono stati riportati essere in possesso di una larga gamma di attività biologiche.
Diversi studi clinici su soggetti sani mostrano che il consumo di Bacche di Goji migliora il benessere generale e le funzioni immunitarie. I LBP sono ampiamente descritti avere proprietà antiossidanti, antidegenerative ed antiaging.
Inoltre i LBP mostrano effetti ipoglicemizzanti ed attività insulino-sensitivizzante con incremento del metabolismo glucidico, della secrezione di insulina e la proliferazione delle cellule β pancreatiche. Ciò potrebbe essere utile nei casi di iperglicemia e diabete di tipo 2.
Essi mostrano potente attività immunostimolante e di protezione del fegato da stress chimici o tossinici; nello stesso modo sono state evidenziate proprietà di protezione neurologica e neuronale verso peptidi β-amiloidi, tossicità da glutammato, danni ischemici o da riperfusione cerebrale.
Inoltre ad essi sono attribuiti, anche dal consumo tradizionale, un miglioramento della qualità e la quantità dello sperma e delle performance sessuali. Oltre a ciò i LBP svolgono documentate attività ipolipemizzanti, cardioprotettive, antivirali ed antinfiammatorie.
Assistiamo ad un incremento delle evidenze di studi clinici che attestano gli effetti di supporto alla salute ed al benessere dei LBP del Goji, anche se ulteriori studi debbano essere svolti per meglio accertare e stabilire i dosaggi e la sicurezza dell’uso di essi.