vitamina C

Nel Goji una Bio-molecola “scrigno” che preserva la Vitamina C

I Vegetali ed in particolare i loro Frutti sono generalmente delle buone fonti di Acido Ascorbico (Vitamina C). I primi dati sulla composizione dei frutti di Goji si mostravano carenti sul ritrovamento di quantità significative di Acido Ascorbico. Il mistero fu svelato quando i ricercatori di Suntory Ltd (Giappone), hanno isolato, identificato ed caratterizzato in essi un precursore dell’acido ascorbico, il 2-O-(β-D-glucopiranosil) acido ascorbico (Maeda, Nakao, and Fukami 2003; Toyoda-Ono et al. 2004).

I livelli di Vitamina C contenuti nel Goji in forma del suo precursore (0,5%) sono simili a quelli conosciuti per i limoni, facendo del Lycium barbarum una delle più ricche fonti naturali della Vitamina C. E’ stato verificato da studi funzionali fisiologici che il precursore viene idrolizzato durante la digestione in acido Ascorbico e glucosio, il che ne fa una promettente sorgente di vitamina C naturale per cibi e bevande che necessitino di trattamento termico o di acidificazione.

Infatti il 2-O-(β-D-glucopiranosil) acido ascorbico è molto più stabile dell’Acido Ascorbico semplice che viene facilmente e rapidamente degradato da temperature elevate, alta acidità e lungo tempo di conservazione, decadendo così rapidamente nei prodotti che lo contengono. Test svolti su succhi di Goji acidificati a pH 3,5 hanno dimostrato ad esempio una rilevante stabilità del precursore della Vitamina C in comparazione a succhi simili addizionati con semplice Acido Ascorbico “libero”.

Sono ancora necessari studi appropriati per stabilirne la reale incidenza, ed è innegabile che la presenza di questo precursore della Vitamina C può avere un significativo impatto sui risultati sulla salute e sul benessere ottenuti da persone che consumano la bacca di Goji o loro estratti.

Assunto regolarmente, come consigliato circa 25 g/die di Bacche di Goji, il precursore permette di apportare circa 45 – 90 mg di Vitamina C, equivalente al quantitativo raccomandato giornalmente della Vitamina.

Questa particolarità biochimica naturale fa della Bacca di Goji uno “scrigno” naturale di Vitamina C che, a differenza di moltissimi altri frutti che se non freschissimi vedono decadere drammaticamente il loro potenziale di benessere derivante da tale Vitamina, è in grado di conservare meglio e più a lungo inalterate le sue preziose proprietà, malgrado eventuali stress dati da sbalzi termici, luminosi o di esposizione all’aria.

Ricordiamo che la Vitamina C è fondamentale per il rinforzo delle naturali difese dell’organismo, per il contrasto degli stati ossidativi ed il mantenimento di ottimali livelli energetici psico-fisici.